GOJI: LE ROSSE BACCHE PIENE DI VIRTU’

goji bacche La prima cosa che colpisce del Goji o meglio, delle sue bacche rosse,  è il fatto che sulla scala ORAC abbia registrato un valore di 30000, un dato veramente significativo! Nel ricordare che la scala ORAC misura la forza antiossidante di un frutto, vogliamo fare un paragone: le arance ne contengono 1450 ed il melograno circa 10000.

Questa eccezionale proprietà del Goji  è conosciuta fin da tempi antichissimi come la racconta una leggenda: Nel VII secolo d.C. sulle montagne dell’Himalaya, attorno ad un pozzo in un tempio buddista vi erano delle piante le cui bacche mature non consumate, cadevano dentro. I Monaci che quotidianamente bevevano l’acqua del pozzo vivevano in ottima salute e molto a lungo…

Il Lycium Barbarum, nome botanico della pianta che produce le bacche di Goji, è un arbusto perenne, rustico, originario delle regioni himalayane dell’Asia ed è da più di un millennio conosciuto dai medici tradizionali Cinesi che lo considerano un tonico dello yin e ne prescrivono l’uso per rinforzare muscoli e ossa, per proteggere e migliorare le funzioni del fegato, dei reni e dei polmoni, per rigenerare l’essenza vitale (qi), per migliorare la funzione visiva. E con un valore così alto di ORAC è certo un potentissimo rimedio antinvecchiamento.

Anche recenti studi in ambito farmacologico ne confermano l’azione tonico-stimolante, evidenziando una spiccata attività di modulazione del sistema immunitario e grazie agli studi clinici condotti, si attribuisce agli estratti e al succo del frutto di questa pianta il ruolo di coadiuvanti nella chemioterapia antitumorale (i malati di cancro che hanno abbinato ai farmaci contro il cancro, il goji, hanno presentato tassi di risposta 250% migliori di coloro che hanno usato i soli farmaci. Si è notato una remissione di tumori di diverse forme ed una aspettativa di vita molto più lunga di coloro che non lo utilizzano)

Cosa contiene il Goji?

Il frutto contiene diciotto amminoacidi essenziali, ventuno oligoelementi e vitamine. Troviamo: criptoxantina, acido cinnamico, betasitosterolo, acido melissico, acido glutammico, zea­xantina, betaina (fino all’1% e oltre del peso secco), fisalei­na, taurina, acido gamma-amminobutirrico, due cerebrosidi, numerose vitamine tra cui beta-carotene (provitamina A), tiamina (vitamina B1), riboflavina (vitamina B2), acido nico­tinico (vitamina B3), acido ascorbico (vitamina C) e diversi minerali in tracce.

RIASSUMENDO:

•11 Minerali Essenziali

•6 Vitamine essenziali ( B1, B2, B6, E)

•Eccezionale livello di Vitamina C.

•8 Polisaccaridi

•5 Acidi Grassi insaturi

•Minerali antiossidanti

•18 Aminoacidi

•Isoleucine

•5 Carotenoidi  (betacarotene – zeaxanthin, lutein, lycopene, cryptoxanthin )

Per cosa fa bene?

I principi attivi contenuti nelle bacche del Goji sono dotati di attività antinfiammatoria, fortemente antiossidante, antidegenerativa, coleretica, diuretica. Hanno proprietà purificanti e protettive per la pelle, svolgono un’azione tonica, afrodisiaca, antisettica; agiscono come cicatrizzanti ed immunostimolanti, migliorano la visione, hanno un effetto riepitelizzante, ipoglicemizzante ed ipotensivo. La ricchezza infine del suo contenuto, oltre a supportare il sistema immunitario , protegge dalle lesioni sul Dna, riduce il rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche, protegge il fegato. Il consumo regolare di Goji migliora notevolmente la produzione di liquido seminale e le prestazioni sessuali. Inoltre, numerose patologie dermatologiche come la psoriasi, possono trarre giovamento dal Goji. L’assunzione di un estratto del frutto a dosaggi di 50 mg per due volte al giorno, per 2 mesi consecutivi, ha portato un netto miglioramento in oltre il 70% dei casi durante uno studio clinico. Risultati analoghi sono stati segnalati in caso di herpes zoster, eczema, neurodermatite e alopecia cicatriziale.

Come assumere il Goji?

In frutti freschi, frutti essiccati e succo. Il frutto essiccato che si presenta con aspetto simile all’uva sultanina, ad eccezione del colore marcatamente rosso. Un consumo giornaliero di succo di alta qualità raccomandato è di circa 20-25 ml due volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti per assicurare una completa assimilazione di tutte le proprietà e per apprezzarne tutti i benefici sopratutto per la prevenzione dal cancro, altrimenti 15 grammi giornalieri di bacche disidratate per ottenere gli stessi effetti risultati.

Ma facciamo attenzione: sul mercato sono presenti moltissimi succhi di goji, spesso di bassa qualità. Come scegliere il prodotto giusto? Di seguito forniamo una lista di tutte le caratteristiche che dovrebbe avere un eccellente succo di goji.

• Succo di Goji ottenuto mediante la spremitura di bacche di “Lycium Barbarum L.”, raccolte in Cina, Mongolia o Tibet. • Succo di Goji privo di conservanti e coloranti • Succo di Goji puro al 100% • Succo di Goji in bottiglia di vetro scuro, per proteggerne la qualità e mantenere inalterate tutte le proprietà organolettiche del frutto. • Succo di Goji ottenuto dalla spremitura a freddo delle bacche fresche. Mediante il processo di spremitura a freddo, è possibile “catturare” le vitamine ed i nutrienti del frutto fresco • Succo di Goji imbottigliato mediante “Flash Pasteurization” – questa tecnica innovativa permette di mantenere inalterate tutte le proprietà organolettiche del frutto fresco.

Il sapore

Il sapore è molto gradevole, leggermente zuccherino, ma come spiegare a parole un sapore di un frutto mai provato? Il consiglio è di assaggiarlo per godere già da subito degli straordinari effetti benefici!!

Annunci

One thought on “GOJI: LE ROSSE BACCHE PIENE DI VIRTU’

  1. Ragazzi sottoscrivo tutto dell’articolo…il Succo di Goji è davvero buono e ha un sacco di proprietà! Il migliore lo potete trovare su bacchedigoji.com della ditta Salugea (ne assumi 30 ml al giorno e…tutta vita!) Provate!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...