LO ZAFFERANO CONTRO ANSIA E STRESS

zafferanoLo zafferano, la spezia regina dei risotti, ha molte proprietà benefiche per la salute e per il benessere: è infatti utile per placare l’ansia, tutto merito dei carotenoidi (conferma la scienza). In India, dove lo zafferano è ampiamente usato, la medicina ayurvedica lo considera una sostanza a metà strada tra alimento e farmaco; anche la cromoterapia usa lo zafferano nelle situazioni di stress psicofisico: il colore giallo è da sempre sinonimo di benessere e buonumore. Lo zafferano è quindi un vero toccasana per molti disturbi legati allo stile di vita moderno come: ansia, stress, depressione. Tutte le sue proprietà si concentrano negli stimmi color rosso, quelli che polverizzati si usano anche in cucina. Questi filamenti intorno alla corolla contengono circa 150 sostanze, di cui 4 particolarmente attive: crocetina, crocina, picrocrocina e safranale (tutte appartenenti alla famiglia dei carotenoidi).

Continua a leggere

IPOCONDRIA – LE CURE NATURALI

ipocondriaci2Il termine ipocondria deriva dall’antica parola Hypocondrium, che vuol dire “al di sotto delle coste”, e viene collegata al sintomo di dolore addominale che molti soggetti colpiti da questo disturbo manifestano. Ciò che differenzia l’ipocondria dal normale timore di essere affetti da qualcosa di grave è il modo in cui la paura si manifesta: non sporadica bensì sistematica e prolungata, accompagnata da un’insistenza che diviene per lo più ossessionante.

Continua a leggere

ANSIA: RICONOSCERLA E CURARLA CON I RIMEDI NATURALI

labirintoansia ANSIA e depressione sono due patologie assai diffuse tra la popolazione mondiale e spesso trascurate o non riconosciute. In Occidente 400.000.000 persone accusano disturbi d’ansia. Sono in leggera prevalenza donne in una fascia d’età compresa fra i 30 e i 50 anni. In Italia ne soffrono 16 persone su 100 e i grandi ansiosi sarebbero tra il 5%e l’ 8% della popolazione. In particolare il 21% dei ragazzi fra gli 8 e i 17 anni soffre di qualche forma d’ansia specifica o generalizzata. Il 15% dei bambini di 6-7 anni soffre di forme ossessivo-compulsive.

Continua a leggere