LO ZAFFERANO CONTRO ANSIA E STRESS

zafferanoLo zafferano, la spezia regina dei risotti, ha molte proprietà benefiche per la salute e per il benessere: è infatti utile per placare l’ansia, tutto merito dei carotenoidi (conferma la scienza). In India, dove lo zafferano è ampiamente usato, la medicina ayurvedica lo considera una sostanza a metà strada tra alimento e farmaco; anche la cromoterapia usa lo zafferano nelle situazioni di stress psicofisico: il colore giallo è da sempre sinonimo di benessere e buonumore. Lo zafferano è quindi un vero toccasana per molti disturbi legati allo stile di vita moderno come: ansia, stress, depressione. Tutte le sue proprietà si concentrano negli stimmi color rosso, quelli che polverizzati si usano anche in cucina. Questi filamenti intorno alla corolla contengono circa 150 sostanze, di cui 4 particolarmente attive: crocetina, crocina, picrocrocina e safranale (tutte appartenenti alla famiglia dei carotenoidi).

Continua a leggere

Annunci

DEPRESSIONE: COME CURARLA CON I METODI NATURALI

DEPRESSIONE PER GREEN COS’ E’ LA DEPRESSIONE

Alcuni la descrivono come una sensazione di infelicità, altri come uno stato d’animo volto in maniera persistente al pessimismo fino alla sensazione di trovarsi intrappolati in fondo ad un pozzo nero. Le conseguenze di uno stato di depressione non riconosciuto o non trattato sono enormi: perdita di autostima, alcolismo, droghe, distruzione della famiglia, del matrimonio, della carriera, la morte per suicidio. Secondo l’ Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2020 la depressione sarà la malattia più diffusa al mondo. Il vero problema è che la malattia 7 volte su 10 non è diagnosticata o passano mesi o anni prima che sia riconosciuta. Per questo viene chiamata “il male oscuro”. La depressione è un problema sottovalutato soprattutto in età adolescenziale o pre-adolescenziale e la tragica conseguenza di questo è che il suicidio sta diventando sempre più comune tra gli adolescenti e i giovani, tanto da rappresentare la seconda causa di morte tra bambini e adolescenti.

Continua a leggere