FUNGHI: PREPARARSI A RICONOSCERE I COMMESTIBILI DAI TOSSICI

FUNGHI Settembre è il periodo migliore per i cercatori di funghi; è difatti il mese in cui il giusto mix di caldo e pioggia permette a questi deliziosi organismi di svilupparsi. Il modo giusto per raccogliere i funghi, si apprende frequentando i corsi offerti dai comuni d’Italia per acquisire il necessario”patentino” (per le normative nelle varie regioni Italiane clicca qui’)  perché non dobbiamo dimenticare che in Italia, ogni anno, si registrano numerosi casi di intossicazioni e avvelenamenti da funghi. Le cause più comuni sono il consumo di funghi commestibili avariati o poco cotti, in quantità eccessiva, intolleranze individuali, ma soprattutto il confondere funghi mangerecci con sosia velenosi capaci di trarre in inganno con la loro somiglianza, chi ancora con superficialità e presunzione, raccoglie funghi senza una adeguata conoscenza scientifica, unico mezzo per potere riconoscere con sicurezza un fungo e cucinarlo con tranquillità. Improvvisarsi raccoglitori non conviene a nessuno perciò se non si ha acquisita e provata padronanza è NECESSARIO farli controllare dai veri esperti micologi.

Continua a leggere