CENTOCCHIO. Una pianta utile per trattare punture d’insetti ma non solo…

centocchio_N1 Centocchio.
Nome latino: Stellaria media
Il Centocchio, meglio conosciuto come Stellaria media, è una pianta piccola che appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae e che comunemente funge da nutrimento per uccellini, oche e galline. Cresce spontaneamente più o meno in tutto il territorio italiano ed è considerata infestante in quanto si riproduce in modo rapidissimo. Ma al di’ la di questa caratteristica “invadente” è una pianta davvero eccezionale.
I suoi impieghi, nella medicina tradizionale, sono ben noti e risalgono al XVI secolo, quando la gente utilizzava le sue capacità lenitive per trattare infiammazioni e malattie della pelle, oltre al fatto che poteva servire per curare un buon numero di malattie anche gravi. Ecco perché al giorno d’oggi i composti a base di stellaria media sono davvero tanti, disponibili in qualsiasi negozio di erboristeria sotto forma di capsule, tinture, unguenti e lozioni, estratti delle sue foglie o bustine di tè, utilizzando tutti le sue parti attive che includono tutta la struttura superficiale al terreno.Vediamo ora quali sono i principali utilizzi del centocchio come pianta terapeutica per la salute del corpo.

Continua a leggere

Annunci

GOJI: LE ROSSE BACCHE PIENE DI VIRTU’

goji bacche La prima cosa che colpisce del Goji o meglio, delle sue bacche rosse,  è il fatto che sulla scala ORAC abbia registrato un valore di 30000, un dato veramente significativo! Nel ricordare che la scala ORAC misura la forza antiossidante di un frutto, vogliamo fare un paragone: le arance ne contengono 1450 ed il melograno circa 10000.

Questa eccezionale proprietà del Goji  è conosciuta fin da tempi antichissimi come la racconta una leggenda: Nel VII secolo d.C. sulle montagne dell’Himalaya, attorno ad un pozzo in un tempio buddista vi erano delle piante le cui bacche mature non consumate, cadevano dentro. I Monaci che quotidianamente bevevano l’acqua del pozzo vivevano in ottima salute e molto a lungo…

Il Lycium Barbarum, nome botanico della pianta che produce le bacche di Goji, è un arbusto perenne, rustico, originario delle regioni himalayane dell’Asia ed è da più di un millennio conosciuto dai medici tradizionali Cinesi che lo considerano un tonico dello yin e ne prescrivono l’uso per rinforzare muscoli e ossa, per proteggere e migliorare le funzioni del fegato, dei reni e dei polmoni, per rigenerare l’essenza vitale (qi), per migliorare la funzione visiva. E con un valore così alto di ORAC è certo un potentissimo rimedio antinvecchiamento.

Continua a leggere