ASPARAGI: UN CONCENTRATO DI VIRTU’

asparagiGli asparagi appartengono alla famiglia delle Liliaceae, come l’aglio e la cipolla, ma possiedono in più la clorofilla, da cui prendono la caratteristica colorazione verde, oltre a molte proprietà nutrienti per l’organismo. Sono composti per il 90% da acqua, sono ipocalorici (24 kcal/100 gr), pertanto molto utilizzati nelle diete. Grazie alla presenza di purine, che in seguito alla loro scissione originano acido urico, gli asparagi riducono il ristagno dei liquidi, quindi sono ottimi diuretici e depurativi.
Queste proprietà diuretiche, dovute al rapporto potassio/azoto e all’asparagina, apportano beneficio all’intestino (avendo un alto contenuto di fibra aiutano nei casi di stitichezza e regolarizzano il transito intestinale), al fegato, ai reni, ai polmoni e alla pelle. Gli asparagi, inoltre, essendo un alimento alcalinizzante, vanno a creare l’equilibrio acido/basico del sangue e della linfa, e contenendo rutina, rinforzano la parete dei vasi sanguigni.
Utilizzato spesso nella medicina popolare non solo come drenante renale ma anche epatico e bronchiale, l’asparago è indicato anche nel trattamento antinfiammatorio della milza.
Un altro importante elemento di forza degli asparagi è la ricchezza di antiossidanti (sopratutto sulle punte) che permettono di rimuovere i radicali liberi nocivi, offrendo un’azione antinvecchiamento. Da non sottovalutare il contenuto significativo di vitamine e dell’acido folico (indispensabile in gravidanza per ridurre la possibilità di malformazioni come la spina bifida). Tra le vitamine troviamo la B9, per la produzione e al rinnovamento cellulare e la vitamina A che ha un effetto benefico sui reni e la pelle.
Ricordiamo, inoltre, la presenza in questo alimento di 2 saponine (protodioscina e protodiogerina) che hanno un forte potere inibente nella proliferazione delle cellule tumorali nel colon.

Continua a leggere

Annunci

L’APATIA:RIMEDI NATURALI

apatia 2L’apatia è un comportamento o uno stato d’animo nel quale non si provano sentimenti di nessun tipo. Vede una diminuzione della motivazione nell’individuo nel compiere una qualsiasi azione o comportamento. Si caratterizza infatti proprio per l’assenza totale o parziale di una reazione emotiva rispetto a situazioni ed eventi in cui normalmente l’individuo dovrebbe suscitare emozioni o interesse. La totale assenza di emozioni porta inevitabilmente al trascurare l’ambiente che circonda l’individuo, oltre che l’individuo stesso, difatti, una persona apatica si trova solitamente isolato, evitando un contatto con altri ambienti esterni ma non solo, difatti la mancanza di emozioni rende l’individuo apatico verso qualsiasi cosa: l’alimentazione, la sfera sessuale, lavorativa, famigliare etc… e persino la gestualità, l’espressività facciale e vocale, sono “statiche”.

Continua a leggere

TIPI DI MIELE E PROPRIETA’

miele 2Le proprietà del MIELE sono ormai ben note, ma sapevate che differiscono a seconda del fiore utilizzato? No? Allora, scopriamo insieme quali sono i tipi di miele e le loro specifiche proprietà:

MIELE di MILLEFIORI

Ottimo nella preparazione di tisane e dolci. Considerando le diverse varietà dei fiori è il miele più completo per ogni occasione.

MIELE di EUCALIPTO

E’ in grado di esercitare un azione antisettica a livello dell’apparato respiratorio e dell’intestino. Quindi è consigliabile per le affezioni delle vie respiratorie, in particolare nei casi di bronchite. Calma la tosse, agisce favorevolmente nel caso di CISTITI e DERMATITI. Particolarmente adatto come decongestionante per fumatori.

MIELE di MELATA DI BOSCO

Ricco di sali minerali, tonificante, eùnergetico, rinvigorente, ottimo per chi brucia molte calorie come gli sportivi e i lavoratori balsamico, espettorante, raccomandato in caso di tosse, stimolante nei casi di STANCHEZZA e affaticamento SESSUALE.

MIELE di ERICA

Diuretico, ricostituente, ANTIANEMICO, antisettico renale e DISINFETTANTE DELLE VIE URINARIE.

MIELE di CASTAGNO

Ricco di sali minerali, favorisce la CIRCOLAZIONE sanguigna indicato sopratutto per chi ha problemi CARDIOVASCOLARI. Disinfetta le vie urinarie, leggermente astringente ANTIMICROBICO.

MIELE di ACACIA

Il sapore delicato lo rende adatto per i bambini (non prima dell’anno di età), corroborante, disintossicante del FEGATO, regolatore dell’intestino ANTINFIAMMATORIO delle vie aeree.

MIELE in FAVO

Si presenta come da origine, ovvero un agglomerato di cera, miele, polline e propoli. Masticandolo, come facevano gli antichi egizi, se ne ottengono le virtù terapeutiche in esso contenute, è raccomandato contro le affezioni delle vie respiratorie in particolare per le SINUSITI e per FORTIFICARE le GENGIVE.

IPOCONDRIA – LE CURE NATURALI

ipocondriaci2Il termine ipocondria deriva dall’antica parola Hypocondrium, che vuol dire “al di sotto delle coste”, e viene collegata al sintomo di dolore addominale che molti soggetti colpiti da questo disturbo manifestano. Ciò che differenzia l’ipocondria dal normale timore di essere affetti da qualcosa di grave è il modo in cui la paura si manifesta: non sporadica bensì sistematica e prolungata, accompagnata da un’insistenza che diviene per lo più ossessionante.

Continua a leggere

DIMAGRIRE RAPIDAMENTE E CURARSI CON L’ACETO DI MELE

ACETO DI MELEUn semplice ma efficacissimo rimedio per dimagrire? 1/2 bicchiere di acqua mescolato ad un cucchiaino di aceto di mele prima di ogni pasto. Cosi’ facile? sembra proprio di si perchè l’aceto di mele è un rimedio popolare dalle potentissime e straordinarie virtù non solo dimagranti ma molteplicemente terapeutiche. Ha qualità proprie che lo rendono un vero e proprio “elisir della salute”. La sua caratteristica composizione e la proporzione ideale tra sali minerali e oligoelementi, lo classificano nella categoria degli integratori alimentari: contiene calcio, acido acetico e acido malico, molti minerali, vitamine importanti e pectina che proteggono le cellule e i vasi sanguigni; contiene aminoacidi ed enzimi, così come preziosi acidi di frutta, ed ha, inoltre, grandi quantità di potassio, fondamentale per il buon funzionamento del cuore e dei muscoli.

Scopri tutti i benefici dell’aceto di mele…

Continua a leggere

IL CANCRO SI CURA SENZA CHEMIO!..?

senza chemioLa chemioterapia è la cura più bestiale, barbara e aggressiva mai utilizzata: non fa nient’altro che distruggere per completo un organismo attraverso la somministrazione di farmaci tossici e dannosissimi per, nel migliore dei casi, uccidere le cellule cancerogene. Eppure sono certa che molti di voi già sanno che la chemio NON sembra essere l’unica maniera per curare il cancro.

Esistono quindi ALTERNATIVE NATURALI?

Il Dott. Giuseppe Nacci – medico chirurgo e specialista in medicina nucleare, ne è pienamente convinto tanto da scrivere un libro sull’argomento “1000 piante per guarire dal cancro senza chemio”  e attraverso le sue pagine, comunicarci che la chemio non è l’unica maniera di curare un cancro ma è solo, tristemente, la peggiore. La motivazione di base che ha condotto l’autore all’approccio terapeutico di una vera e propria ”Dieta-anti-Cancro” integrata con più di 400 piante medicinali è dovuta, fondamentalmente, ad una riflessione sulle tante scuole di pensiero medico nate per la cura del Cancro, di cui le più importanti, tutte a base di migliaia di fattori attivi estratti da piante medicinali sono la medicina tradizionale cinese (Pen Tsao), la medicina tradizionale indiana (Ayurveda), e la medicina classica occidentale. Si ritiene che la chiave comune del successo terapeutico di tutte queste scuole europee, americane ed asiatiche debba riposare essenzialmente sul fatto che l’alimentazione data ai pazienti neoplastici risulti essere completamente priva di vitamina B12, quasi priva di Glucosio, priva di acidi nucleici (DNA), priva di formulazioni alimentari complete di tutti e 9 gli aminoacidi essenziali (Leucina, Valina, Isoleucina, Lisina, Metionina, Triptofano, Treonina, Fenilalanina, Istidina).

Chiudo l’articolo citando la seconda pagina del libro  “1000 piante per guarire dal cancro senza chemio” (scaricabile qui’ in pdf gratuito cliccando sul titolo) e lasciandovi una considerazione che a me ha fatto molto riflettere: mediamente un malato di tumore spende circa 50.000 dollari l’anno in farmaci…

“…Regala un semino di mela, o di altra frutta, a tutte le persone che conosci, spiegando loro che tutti i semini di frutta contengono la vitamina B17: la vitamina che cura il Cancro, una terribile malattia che deriva da una semplice carenza di vitamina B17….e di altre vitamine…..”

Buona lettura!

CENTOCCHIO. Una pianta utile per trattare punture d’insetti ma non solo…

centocchio_N1 Centocchio.
Nome latino: Stellaria media
Il Centocchio, meglio conosciuto come Stellaria media, è una pianta piccola che appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae e che comunemente funge da nutrimento per uccellini, oche e galline. Cresce spontaneamente più o meno in tutto il territorio italiano ed è considerata infestante in quanto si riproduce in modo rapidissimo. Ma al di’ la di questa caratteristica “invadente” è una pianta davvero eccezionale.
I suoi impieghi, nella medicina tradizionale, sono ben noti e risalgono al XVI secolo, quando la gente utilizzava le sue capacità lenitive per trattare infiammazioni e malattie della pelle, oltre al fatto che poteva servire per curare un buon numero di malattie anche gravi. Ecco perché al giorno d’oggi i composti a base di stellaria media sono davvero tanti, disponibili in qualsiasi negozio di erboristeria sotto forma di capsule, tinture, unguenti e lozioni, estratti delle sue foglie o bustine di tè, utilizzando tutti le sue parti attive che includono tutta la struttura superficiale al terreno.Vediamo ora quali sono i principali utilizzi del centocchio come pianta terapeutica per la salute del corpo.

Continua a leggere

Contrastare la depressione stagionale con I METODI NATURALI

depressione stagionale Arriva l’inverno, le giornate si accorciano rapidamente, c’è pioggia, freddo, buio e l’umore crolla. La cosiddetta depressione stagionale é un tipo di depressione chiamata SAD ( Seasonal Affective Disorder ) che determina nella persona stanchezza, disinteresse per le attività che si svolgono normalmente, sonnolenza, calo del desiderio sessuale. Spesso tutto questo si accompagna ad un intenso desiderio di cibo e quindi ad un aumento del peso corporeo. Nella maggior parte dei casi questi disturbi scompaiono col sopraggiungere della bella stagione.   Ma per quanto “stagionale” è un disturbo reale e l’inverno dura diversi mesi…Esistono, dunque, rimedi naturali che possano aiutarci ad affrontare la depressione autunnale? La risposta è affermativa e ce ne sono di diversi. Vediamoli nel dettaglio: Tre piante officinali in particolare si sono dimostrate efficaci nel risollevare l’umore: iperico, griffonia e rodiola.

Continua a leggere

DEPRESSIONE: COME CURARLA CON I METODI NATURALI

DEPRESSIONE PER GREEN COS’ E’ LA DEPRESSIONE

Alcuni la descrivono come una sensazione di infelicità, altri come uno stato d’animo volto in maniera persistente al pessimismo fino alla sensazione di trovarsi intrappolati in fondo ad un pozzo nero. Le conseguenze di uno stato di depressione non riconosciuto o non trattato sono enormi: perdita di autostima, alcolismo, droghe, distruzione della famiglia, del matrimonio, della carriera, la morte per suicidio. Secondo l’ Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2020 la depressione sarà la malattia più diffusa al mondo. Il vero problema è che la malattia 7 volte su 10 non è diagnosticata o passano mesi o anni prima che sia riconosciuta. Per questo viene chiamata “il male oscuro”. La depressione è un problema sottovalutato soprattutto in età adolescenziale o pre-adolescenziale e la tragica conseguenza di questo è che il suicidio sta diventando sempre più comune tra gli adolescenti e i giovani, tanto da rappresentare la seconda causa di morte tra bambini e adolescenti.

Continua a leggere

ANSIA: RICONOSCERLA E CURARLA CON I RIMEDI NATURALI

labirintoansia ANSIA e depressione sono due patologie assai diffuse tra la popolazione mondiale e spesso trascurate o non riconosciute. In Occidente 400.000.000 persone accusano disturbi d’ansia. Sono in leggera prevalenza donne in una fascia d’età compresa fra i 30 e i 50 anni. In Italia ne soffrono 16 persone su 100 e i grandi ansiosi sarebbero tra il 5%e l’ 8% della popolazione. In particolare il 21% dei ragazzi fra gli 8 e i 17 anni soffre di qualche forma d’ansia specifica o generalizzata. Il 15% dei bambini di 6-7 anni soffre di forme ossessivo-compulsive.

Continua a leggere